Viti & Cultura Bio

Pionieri della viticoltura biologica in Franciacorta


Viti & Cultura Bio

In campagna, per la difesa e il nutrimento delle piante, si usano solo sostanze che si trovano in natura


Viti & Cultura Bio

Architettura Ecocompatibile: 6000 mq di sostenibilità produttiva


Viti & Cultura Bio

Basso consumo energetico: l'impegno verso la qualità del vino parte dal rispetto dell'uomo e dell'ambiente


Viti & Cultura Bio

Materiali del territorio e il più possibile naturali


Viti & Cultura Bio

Il volere della natura è la nostra ricchezza


Viti & Cultura Bio

Il Piacere di bere bio

"Coltivare in biologico costa fatica e più ore di lavoro manuale ma:
- si può fare e dal 1998 il frutto del nostro impegno sono uve belle e sane,
- un vigneto biologico è brulicante di vita, con radici forti che vanno in profondità
per esprimere un vero legame con il terroir.
Il biologico è il mezzo, il fine è la qualità."

                                                                                                         Silvano Brescianini
                                                                                                    socio fondatore dal 1991

La scelta di applicare i metodi della viticoltura biologica è stata un'inevitabile conseguenza dell'attenzione che l'azienda presta alla salute delle persone e l'unico strumento possibile per raggiungere gli alti livelli qualitativi prefissati. La ricerca costante dell'equilibrio tra uomo e natura parte dal vigneto e si declina in tutte le attività aziendali. Questo fa sentire Barone Pizzini fautore di un approccio culturale, che va dalla vite all'uomo: Viti&Cultura Bio.
Cosa significa Viticoltura Biologica?

"Viticoltura Biologica" significa che in campagna, per la difesa e per il nutrimento delle piante, si usano solo sostanze che si trovano in natura o che l'uomo può ottenere con processi semplici.  Le uve biologiche godono dunque di un ciclo vitale che non dipende dalla chimica.
Preveniamo: incoraggiando la biodiversità, la vite cresce in un suolo ricco di vita sviluppando una maggiore resistenza alle malattie. L'erba, lasciata crescere tra i filari, ospita molte specie di insetti che si controllano a vicenda lasciando meno spazio al prevalere dei parassiti. Inoltre osserviamo costantemente i bollettini meteo per poter anticipare le necessità del vigneto.
Nutriamo: Grazie a batteri benefici la pianta può nutrirsi al meglio ed in modo naturale delle sostanze minerali presenti nel suolo.
Difendiamo: I trattamenti contro i parassiti sono effettuati solo con zolfo e rame nelle loro composizioni più semplici, mentre contro insetti nocivi si utilizzano esclusivamente derivati naturali da piante o batteri.
Tutto questo implica più impegno, sia intellettuale che operativo, e richiede di adattarsi ai ritmi della natura.  L'agricoltura biologica dà origine a uve di alta qualità, piene di sapore e di carattere, che costituiscono la materia prima di cui è fatto un grande vino.

IL PROGETTO Ita.Ca®

La riduzione dei gas serra, e in particolare dell'anidride carbonica, ritenuto il principale responsabile della destabilizzazione del clima, è certamente una delle sfide più urgenti del nostro tempo. Questa sfida è doppiamente importante per chi come noi vive ed opera in simbiosi con la natura ed ha sempre fatto del benessere dell'ambiente un presupposto del proprio lavoro.
La cantina Barone Pizzini è stata una delle prime aziende in Italia ad aderire al progetto Ita.Ca®, il sistema elaborato dalla studio agronomico SATA per conoscere l'incidenza ambientale del processo produttivo. Il progetto, condiviso con la prestigiosa Winemakers Federation of Australia, punta a stabilire uno standard internazionale per la stesura del bilancio ambientale delle aziende vitivinicole, considerando non solamente le emissioni dirette, ma anche la sostenibilità di tutta la filiera. Al termine del 2011 avremo i riscontri del primo anno nella nostra cantina ecosostenibile e saremo lieti di condividerli con voi, in totale trasparenza.


                                                                                            

Video Bio

I VANTAGGI DELLA VITICOLTURA BIOLOGICA

Qualità, salute e tipicità.
QUALITÀ
Grandissimi nomi della viticoltura mondiale applicano da sempre i principi che oggi chiamiamo biologici. E' per questo che la viticoltura biologica può essere considerata una garanzia di qualità.
SALUTE
Le tecniche biologiche rendono le uve più ricche di sostanze come proteine e polifenoli utili, e soprattutto lasciano il vino puro da ogni residuo chimico, tipico delle pratiche convenzionali.
TIPICITÀ
Il modello biologico conduce ad un rapporto più profondo e condizionante tra la pianta e l'ambiente specifico nel quale viene coltivata; ne deriva che il vino esprimerà in modo più evidente le peculiarità della zona in cui nasce e cresce, un vino quindi non riproducibile in nessun altro luogo al mondo.

 


NATURALITA' E PUREZZA CERTIFICATE

La Viticoltura Biologica è certificata in Italia da enti accreditati dal Ministero delle Politiche Agricole. Il marchio "Agricoltura Biologica" è riconosciuto ai nostri vini da IMC.
Per i metodi applicati in cantina, nel marzo 2012 è entrato in vigore il Regolamente UE n. 203/2012 che ha introdotto ufficialmente la categoria del Vino Biologico. Saper preservare in cantina l'integrità delle uve, così faticosamente perseguita in campagna, è l'obiettivo dei produttori che si dichiarano "biologici".
Oltre alle certifcazioni, vogliamo condividere liberamente con voi i risultati delle analisi sui nostri vini, che provano l'assenza di pesticidi, funghicidi e insetticidi.
Consultate le analisi chimiche dei nostri vini.
Franciacorta

Curtefranca